MARCHI D'IMPRESA ITALIANI

Possono costituire oggetto di registrazione come marchio d’impresa, tutti i segni suscettibili di essere rappresentati graficamente, in particolare le parole, compresi i nomi di persone, i disegni, le lettere, le cifre, i suoni, la forma del prodotto, della confezione di esso, le combinazioni o le tonalità cromatiche, purché siano atti a distinguere i prodotti o i servizi di un’impresa da quelli di altre imprese.

Un marchio d’impresa registrato in Italia è valido per un periodo di 10 anni calcolati a partire dalla data del suo deposito e lo stesso è soggetto a una rinnovazione decennale alla fine di ogni decennio.

I diritti esclusivi di utilizzazione di un marchio sono conferiti con la registrazione del marchio stesso.

Gli effetti della prima registrazione decorrono dalla data di deposito della domanda. In caso di marchi di rinnovazione, gli effetti ricorrono dalla data di scadenza della registrazione precedente.

La registrazione di un marchio esplica i propri effetti limitatamente ai prodotti e ai servizi indicati nella registrazione stessa e ai prodotti e ai servizi affini.

Studio Avv. Franco CIcogna - brevetti, marchi, modelli d'utilità